Cosa è il Mercato.....

By kelvin
2022-07-01 (Ultimo aggiornamento: 2022-07-01) 13

"Perchè così vuole il Mercato".
Con questa frase si giustifica tutto: prezzi che salgono, vita più cara, scelte economico politiche e tanto altro. Ma cosa è il Mercato, questa sorta di Tannin con un istinto omicida senza altra etica che non sia la moneta e il guadagno.
La definizione dice che il mercato è sottoposto alla sola legge data della contrapposizione tra domanda e offerta.
Quindi la richiesta di un bene maggiore della sua disponibilità provoca un aumento del suo valore e quindi del suo prezzo. Poi ti raccontano che, il gas e petrolio, pur avendo una disponibilità sufficiente a soddisfarne le richieste, aumenta di prezzo, raddoppiando, o triplicando nel giro di pochi mesi.
Avevamo sempre creduto che il prezzo del gas dipendesse dalle scorte che ogni paese accumula e quindi il prezzo attuale era messo in relazione alle necessità a tre, sei, nove mesi, in funzione dei consumi stagionali, delle proiezioni di assorbimento industriale, o persino alle previsioni metereologiche a lungo termine. Invece inopinatamente, ancora prima della guerra Russia Ucraina, il prezzo schizza verso l'alto.
Scopri così che il prezzo del gas viene stabilito in funzione dei future sul gas.
I FUTURES sono derivati che, basandosi su previsioni del prezzo del gas fra un anno, fra cinque anni, fra dieci anni hanno un prezzo che niente ha a che fare sulle richieste attuali. Computer e algoritmi macinano dati facendo previsioni a lungo termine su potenziali scenari futuri: previsioni (o illazioni) da Oracolo di Delfi.
La cosa fin qui sarebbe anche accettabile, se non fosse che anche il future stesso è sottoposto alle richieste di mercato e quindi se qualcuno pensa che il prezzo futuro salirà compra il future che ovviamente aumenta di prezzo, se però anche il prezzo del gas viene legato al valore del FUTURE, anche il gas stesso aumenterà il suo prezzo.
Bene qualcuno ha deciso che il costo attuale del gas dipende dal valore del suo FUTURE: quindi dipende da una scommessa.
Ma "lo ha deciso il mercato" e nessuno può farci niente, il mondo intero è impotente.
Ulteriore paradosso è dato dal fatto che, rinunciando al gas russo, si cercano fonti alternative per l'Europa, e gli Stati Uniti si sono proposti come salvatori fornendo il loro gas shale liquido.
Il gas shale non viene da pozzi ma dal lavaggio di rocce con potenti pompe di acqua e sabbia , il gas raffreddato e reso liquido viene trasportato in navi cisterne. A parte l'inquinamento ambientale, sul quale per il momento soprassediamo, si stanno facendo investimenti da miliardi di dollari per incrementarne la produzione. Il paradosso dicevamo è ti aspetti che, poiché siamo in guerra contro la Russia in difesa della democrazia, gli USA vendano all'Europa il gas al loro prezzo che ora è un decimo del prezzo pagato in Europa. Invece ce lo vendono al prezzo europeo, facendo guadagni enormi, e tra 'altro penalizzando la richiesta interna che dovrà adeguarsi ai prezzi europei se ne vogliono anche loro.
Bella difesa della democrazia.
Alla richiesta di una decisione politica da parte del governo americano , la risposta è stata: "impossibile, dobbiamo rispettare la legge di mercato".

Lascia un commento